Roma, (TMNews) - "Datemi tranquillità, sono dieci giorni che mi inseguite". Lasciando la Conferenza delle Regioni Renata Polverini si è rivolta così alzando la voce in mezzo alla stradaai numerosi giornalisti che la inseguivano per un ennesimocommento sul caso Lazio.Rischiando di essere colpita dalla sua macchina di servizio, ha poi detto: "Se pensate che mi faccio anche mettere sottodall'auto vi sbagliate. Ho detto tutto ciò che dovevo dire".