Atlanta (TMNews) - Uno spettro si aggira per l'America da anni ed è quello del junk food, il "cibo spazzatura" che vanta milioni di estimatori convinti e altrettanti agguerriti detrattori. Ma gli Stati Uniti ora temono di perdere il titolo, chissà quanto lusinghiero, di patria del cibo non propriamente sano, poiché una grande catena come Pizza Hut ha deciso di commercializzare solo all'estero alcune delle sue ultime e più stravaganti specialità. Come la pizza che nella crosta nasconde dei piccoli cheeseburger, che si può acquistare solo in Medio Oriente, con un certo disappunto da parte dei consumatori americani. "Sembra delizioso" dice un operaio, "Lo voglio assolutamente provare" aggiunge un distinto signore, anche se qualcuno sostiene che per mangiare questa super pizza occorra essere discretamente ubriachi.Altra specialità solo da esportazione è la pizza che nasconde un bordo interamente ripieno di hot dog, che nonostante il pedigree americano del wurstel da stadio -ovviamente di baseball - viene commercializzata in Corea del Sud, in Giappone o in Portogallo, ma non nel Paese a stelle e strisce. Stesso destino anche per la pizza al filetto di pollo, che Pizza Hut conferma di non avere alcuna intenzione di immettere nel mercato interno. E quindi gli americani si dovranno consolare solo con le parodie delle pizze con sorpresa, e chissà che il tasso di colesterolo Made in the Usa non possa anche beneficiarne...