Milano, (TMNews) - Una tigre passa davanti alla telecamera nascosta e se ne va. Qualche secondo e spuntano dal buio uno dopo l'altro i suoi due cuccioli. Siamo nel Parco Nazionale Mae Wong, in Thailandia e queste immagini diffuse dal Wwf sono contemporaneamente una buona e una cattiva notizia. Da un lato sono il segno tangibile della sopravvivenza di questa specie e del successo degli sforzi per ripristinare la foresta, habitat naturale della tigre; dall'altro sono la testimonianza dei danni che potrebbe creare la costruzione della nuova diga, progettata proprio nella zona in cui è stato girato il video.Ad oggi rimangono circa 300 esemplari di tigri selvatiche in Thailandia, su cui vigilano il Dipartimento dei Parchi nazionali thailandese e il Wwf locale. La diga distruggerà più di 20 kmq del parco nazionale, sommergendo la foresta e sarà circondata da una fitta rete stradale costruita ex novo che faciliterà l'accesso nella foresta ai bracconieri.