Napoli, (Tmnews) - Cassette della frutta abbandonate, bottiglie vuote, e in mezzo a tutta questa immondizia i bambini che giocano nel giardinetto. C'è anche una traccia di sangue di un accoltellamento. Questa "no man's land" è piazza Cavour a Napoli, in pieno centro, a pochi passi dal museo archeologico vistato da migliaia di turisti stranieri. E' un luogo di bivacco degli sbandati. Comprano birra e vino nei supermercati e passano la giornata in piazza. La gente del posto è esasperata. "Ci sono troppi ubriaconi - spiega questa donna - Dalla mattina alla sera non fanno che bere e ovviamente in quello stato non sanno quello che fanno". Qui le risse sono il pane quotidiano. I residenti poi sono terrorizzati dagli scippi. "Vedo spesso ragazzi che corrono dietro le signore - racconta un'altra abitante - scippano le borse e i telefonini". Anche questa signora anziana non crede ai suoi occhi. Un tempo la piazza non era così. "Io sono senza parole - dice - succede di tutto e di più in questa piazza. Vorrei che questo posto si rinnovasse".