Philadelphia (TMNews) - Football americano proibito per le ragazze di Philadelphia. È la decisione presa dall'Arcidiocesi della città statunitense, che ha cambiato politica sulla disciplina sportiva, da 5 anni praticata da maschi e femmine. Caroline, 11 anni, giocava nell'associazione cattolica e ha dovuto smettere all'improvviso."E' una follia che noi non abbiamo le stesse opportunità dei ragazzi solo perchè non siamo maschi"."Sono rimasta davvero sorpresa quando ci è stato vietato di giocare perchè siamo ragazze. Ci hanno detto che è una questione di sicurezza, ma non penso perchè non ci sono problemi per chi scende in campo".L'Arcidiocesi ha spiegato che "Tradizionalmente il football è uno sport da uomini a causa della sua natura che implica un continuo contatto fisico. La maggior parte dei genitori era d'ccordo, ora alcuni no. Ma un cambiamento immediato è prematuro e non saggio senza una consultazione adeguata". La famiglia di Caroline è tra quelle contrarie."Le ragazze che giocano a football non sono niente di nuovo. Non si stanno attraversando territori inesplorati, nè si sta sperimentando qualcosa di mai fatto" spiega il padre, mentre la madre ha avviato una petizione online che ha raccolto 100mila firme, tra cui quella della star del football giovanile dello Utah Samantha Gordon di 9 anni. Caroline è stata ospite del talk show di Ellen Degeneres."E' uno sport duro, ti sei mai fatta male?No non mi sono mai fatta male sul serio, ma ho fatto male a qualcuno" scherza la ragazzina, che ha ottenuto un primo successo. L'Arcidiocesi ha creato una commissione che ridiscuta le regole: la decisione è attesa a metà marzo.