Perù (TMNews) - Hanno rivisto la luce del sole dopo sei giorni intrappolati sottoterra: si è conclusa con un lieto fine la vicenda dei nove minatori rimasti bloccati a causa del crollo di una caverna all'interno della miniera Cabeza de Negro, nella provincia di Ica, a 325 chilometri a sud dalla capitale del Perù.La televisione di Stato ha trasmesso le immagini del salvataggio, con i minatori che lasciano la caverna, indossando occhiali da sole per proteggersi dai raggi dopo i giorni trascorsi nel buio totale e avvolti dalle coperte. Per giorni il loro unico collegamento con la superficie è stato un tubo di gomma, attraverso il quale ricevevano acqua, cibo e ossigeno. Anche il presidente peruviano aveva fatto visita alla miniera per assistere alle operazioni di salvataggio, che si sono poi concluse positivamente.