Salerno, (TMNews) - Un archivio con oltre 5 milioni di file di immagini e video pedopornografici, alcuni di particolare crudezza, è stato scoperto dalla polizia postale per la Campania che ha eseguito ordinanze di custodia cautelare e sta facendo decine di perquisizioni in tutta Italia nei confronti di soggetti apparentemente insospettabili. Per tutti i 10 indagati l'accusa è di associazione a delinquere e divulgazione di materiale pedo-pornografico.L'operazione - chiamata 'Nessun dorma' con base a Salerno - è la prima ad avere individuato, non solo un così ingente archivio di files video e fotografici, ma soprattutto un'associazione a delinquere operante sul deep web che ha potuto sfruttare l'anonimato garantito dalle note caratteristiche della sottorete.