Parma, (TMNews) - La Corte d'Appello di Bologna lo condanna a 17 anni e 10 mesi di carcere, ma lui non c'è: Calisto Tanzi non si presenta in aula nel giorno in cui si chiude il secondo capitolo del filone principale del processo per il crack da 14,5 miliardi di euro del gruppo di Collecchio, iniziato il 12 dicembre 2011. L'ex patron è in ospedale, come spiega il suo avvocato Fabio Belloni."Le sue condizioni di salute sono scadute, per usare un eufemismo, nel senso che non sono certamente buone".In attesa delle motivazioni della sentenza, arrivata dopo due settimane di Camera di Consiglio, la difesa di Tanzi annuncia ricorso in Cassazione. I 15 imputati erano accusati di bancarotta fraudolenta: tra loro l'ex direttore finanziario di Parmalat Fausto Tonna, anche lui condannato."Si determina la pena nei confronti di Tonna Fausto in anni 9, mesi 11 e giorni 20 di reclusione".Per il fratello dell'ex patron Giovanni Tanzi, allora vicepresidente del gruppo, la Corte ha dichiarato "inammissibile l'appello" della Procura di Parma.