Kabul (TMNews) - Una idea semplice, economica ed ecologica. Una specie di uovo di Colombo nella difficile battaglia contro le mine anti-uomo. Queste sfere sono formate da una raggiera di canne di bambù con un tappo in cima a ogni braccio che vengono fate rotolare dal vento per le distese dell Afghanistan. Sono abbastanza pesanti da innescare le mine anti-uomo che trovano sul loro percorso senza distruggersi completamente."Questi dischi garantiscono il movimento. In caso di esplosione la palla perde qualche bastone ma continuano, un po' zoppicante, la sua missione salvatrice senza inquinare. Sono fatti di materiale biodegradabile. Ogni struttura costa circa 40 euro molto meno di qualsiasi altro sistema" spiega Massoud Hassani, il giovane designer afgano che ha ideato il "Mine kafon" e che ora vive in Olanda.La struttura lascia a terra le tracce del suo passaggio, indicando così un percorso libero da ordigni. Massoud Hassani dice di essersi ispirato ai giochi d infanzia che si facevano nel deserto ventoso dell Afghanistan."Noi giocavamo spesso vicino ai campi minati e se la palla finiva nella zona con gli esplosivi era perduta, ora con questo sistema possiamo bonificare il territorio. E' una rivalsa contro le bombe che hanno mutilato e ucciso migliaia di persone spesso proprio i bambini".