Palermo, (TMNews) - A Palermo centinaia di lavoratori della società di servizi del Comune, la Gesip, sono scesi in piazza per protestare contro il mancato rinnovo dei contratti. La situazione riguarda migliaia di dipendenti con contratti a tempo determinato: se non verrà trovata una soluzione, dal 31 marzo prossimo rimarranno a casa 1.800 persone."Da due anni stiamo andando avanti solo con proroghe, adesso il commissario del Comune ha trovato somme per 21 giorni di proroga. Sono provvedimenti tampone, noi vogliamo una soluzione definitiva mettendo mano anche ad una riorganizzazione delle società comunali".I lavoratori, già protagonisti nei giorni scorsi di iniziative di protesta, hanno percorso via Notarbartolo, da viale Regione Siciliana, sino al centro della città, esibendo striscioni e scandendo slogan contro l'amministrazione comunale.