Bilbao, (TMNews) - I separatisti baschi sono diventati la seconda forza della regione spagnola. Al grido di "indipendenza" si è festeggiato tutta la notte a Bilbao. "E' giunto il tempo di pensare come popolo e come Paese, è arrivata l'ora di smettere di prendere ordini da Madrid": parla con orgoglio Laura Mintegi la candidata presidente alle regione basca per il Bildu una sigla che raggruppa quattro forze indipendentiste basche."Oggi comincia un percorso - ha detto - quello dei nuovi Paesi Baschi, un cammino che non si fermerà finchè non ci sarà una regione libera, giusta e solidale in Europa". Alle elezioni regionali il partito conservatore nazionalista PNV ha conservato il primato nel Parlamento regionale, ma il Bildu a sorpresa ha conquistato 21 seggi superando il partito socialista e il partito popolare. Gli indipendentisti continuano a crescere in Spagna, grazie anche alla fine della violenza dopo la tregua annunciata un anno fa dall'Eta. Da notare ache che sotto la bandiera del Bildu, si muove anche quel che resta di Batasauna il partito messo al bando nel 2003 perché considerato il braccio politico dell'Eta. Ma nei Paesi Baschi è comunque un momento di festa. "E' una grande giornata per tutti i baschi - spiega questo simpatizzante del Bildu - sia che abbiano votato per i nazionalisti baschi sia che siano della sinistra indipendenitista"