Milano, (TMNews) - L'hanno battezzata "dirty food", ma non è una versione "gastronomica" del celebre film con Patrick Swayze e Jennifer Grey. Qui ci sono in ballo 130 tonnellate di cibo avariato che i Finanzieri di Venezia insieme ai Comandi Provinciali di Vicenza e Padova hanno sequestrato. Dopo alcune attività d intelligence, le Fiamme Gialle hanno scoperto, infatti, grosse quantità di carne e pesce fresche, surgelate e congelate, non più idonee all alimentazione umana, perchè scadute, ossidate, disidratate e con etichettatura contraffatta. L'unica destinazione possibile era l'utilizzo come mangime animale, ma alcuni operatori senza scrupoli le reimmettevano in commercio, con grave rischio la salute dei consumatori. 8 responsabili sono stati denunciati per commercio di alimentari contraffatti ed adulterati e frode in commercio. A loro carico sono state avviate anche indagini fiscali, per quantificare i proventi delle attività illecite.Nell'ambito dell'operazione, le fiamme gialle hanno scoperto sette lavoratori in nero in uno stabilimento che operava senza autorizzazione.