Roma, (TMNews) - La Corte d'assise d'Appello del Tribunale di Roma ha assolto Raniero Busco dall'accusa di aver ucciso Simonetta Cesaroni, l'ex fidanzata, trovata morta il 7 agosto 1990 in un palazzo di via Carlo Poma a Roma.In primo grado Busco era stato condannato a 24 anni di carcere per omicidio volontario.