Hobart, (TMNews) - La Tasmania potrebbe presto diventare la prima grande area al mondo completamente "no smoking". Il parlamento della regione australiana ha presentato una proposta di legge senza precedenti: vietare totalmente le sigarette alle nuove generazioni, partendo dai nati nell'anno Duemila. In pratica, tutti i ragazzi venuti al mondo da quell'anno in poi non potranno più fumare, neanche quando avranno raggiunto la maggiore età, dal 2018. Diverse le reazioni in Australia all'ipotesi di un proibizionismo totale. "Ho fumato per tutta la vita - dice quest'uomo - e non ho mai avuto nessun problema". Questa signora riconosce invece che sia "una buona idea". Altri sono perplessi: "Che funzioni è tutto da vedere". Le istituzioni sanitarie australiane non hanno invece dubbi sull'argomento.Ups 00.00.22.00"Il cancro ai polmoni - spiegano - è uno dei tumori che si può prevenire più facilmente e questo sarebbe un grande passo avanti per ridurre al minimo le possibilità di malattia per le nuovi generazioni"In termini di cure, inoltre, il fumo costa al sistema sanitario miliardi di dollari. Secondo il ministro Michelle O'Byrne la legge dovrebbe essere applicata a tutti fin da ora"I danni causati dal fumo - dichiara - costano all'economia australiana trenta miliardi di dollari all'anno". La Tasmania punta a fare da apripista e spera che il resto del Paese segua l'esempio.