Nola (TMNews) - Ci sono volte in cui la disperazione spinge a compiere gesti apparentemente incomprensibili. È il caso, ad esempio, dell'ultima moda in fatto di furti: rubare i piloni dei guard rail per rivenderli ai robivecchi ricavandone poche centinaia di euro per sbarcare il lunario. E' accaduto su uno svincolo autostradale tra i comuni di Nola e Marigliano, nel Casertano. I responsabili sono 4 uomini, tra i 20 e i 44 anni, residenti a Saviano ma originiari della provincia di Napoli, tra Portici e Torre del greco. I 4 sono stati sorpresi dai carabinieri durante una normale perlustrazione sulla strada che , in quel momento era chiusa al traffico per lavori. Armati di pinze e tenaglie, i ladri rubavano i sostegni delle palizzate che poi rivendevano ai centri specializzati al costo di circa 5 euro al chilo. Una tipologia di furti anomala che, tra l'altro, al di là dell'aspetto disperato della vicenda, rischia di creare anche seri problemi alla sicurezza stradale. I responsabili sono stati arrestati con l'accusa di furto aggravato mentre la refurtiva è stata riconsegnata per essere rimessa al suo posto. Ma certi comportamenti, forse, dovrebbero indurre riflessioni a un livello più profondo sul momento di crisi, economica e sociale.