Valsusa (TMNews) - Dopo l'irruzione della polizia nella trattoria "La Rosa Blu" di Bussoleno, parla la proprietaria del locale nel quale, secondo la signora, si trovavano persone che stavano mangiando, sia No Tav sia operai, e la situazione era del tutto tranquilla. "Sono arrivati i poliziotti, hanno bussato alla porta e io ho chiesto di aspettare un attimo, dalla paura non riuscivo neppure a trovare le chiavi, la gente era spaventata. E loro poi hanno sfondato, sono entrati e hannio chiesto i documenti. Non è successo niente di che, però c'è stata tanta paura".La Questura di Torino ha fatto sapere di avere già comunicato ai titolari de "La Rosa Blu" la procedura per il risarcimento dei danni subiti.