Torino (TMNews) - Il procuratore capo di Torino, Gian Carlo Caselli, commentando gli arresti per gli scontri in Val di Susa, ha parlato di scrupolose verifiche sulle responsabilità individuali e ha sottolineato la convinzione che gli scontri siano stati preordinati.