Colorado, (TMNews) - A sei mesi dalle elezioni presidenziali statunitensi, Barak Obama, ha detto si ai matrimoni gay. Ma per la coppia Anna e Fran la posizione del capo della Casa Bianca ha un valore puramente simbolico. Il motivo? Hanno la sfortuna di vivere nello stato del Colorado che vieta il matrimonio tra coppie omossessuali."Qui nel Colorado non si può parlare di matrimonio gay perchè la costituzione di questo stato definisce il matrimonio solo come l'unione tra un uomo ed una donna".Morale: Obama, può dire quello che vuole ma convolare a nozze è competenza dello stato federale. E l'Assemblea del Colorado ha anche votato contro l'introduzione dell'unione civile. Tema che esalta la destra cristiana:"L'immoralità sessuale resta immoralità sessuale: non deve essere legalizzata. Quando si esce dalla relazione uomo e donna si arriva alla declino della società", ne è convinta Evelyn Cone, militante anti gay.Lentamente però, le cose si stanno muovendo anche qui dove i democratici sono più numerosi. secondo i sondaggi, quasi la metà della popolazione è favorevole al matrimonio gay:"Per questo motivo, non credo che la recente uscita di Obama lo farà perdere i voti del Colorado", dice Peter Hanson docente di scienze politiche dell'Università Denever.Anna e Franc hanno ancora una speranza di sposarsi. (immagini Afp)