Reggio Calabria, (TMNews) - Società, beni immobili e mobili, titoli e denaro contante per 16,5 milioni di euro: è l'elenco dei beni sequestrati all'ex consigliere regionale e politico di Bagnara Calabra Santi Zappalà, e ai suoi familiari, nel corso di un'operazione eseguita dai finanzieri del G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, dai carabinieri del ROS e del comando provinciale di Reggio. Zappalà era già stato condannato dal tribunale di Reggio Calabria per corruzione elettorale in relazione ai colloqui avuti il 27 febbraio 2010 con il boss Giuseppe Pelle, condannato nello stesso procedimento penale per associazione mafiosa e corruzione elettorale. L'operazione "Soldi reali" è stata coordinata dalla Dda di Reggio Calabria.