Crotone, (TMNews) - Sarà una cooperativa di giovani a gestire le proprietà confiscate alla 'ndrangheta a Isola Capo Rizzuto e Cirò, in provincia di Crotone. Il bando per poter gestire i terreni e coltivarli avrà corsie preferenziali per i ragazzi del posto; il percorso verso la legalità, quindi, si sposa con nuove possibilità di impiego e impegno per i giovani, come spiega il sindaco di Crotone Carolina Girasole."Penso sia un'opportunità per i nostri giovani, ma anche per l'imprenditoria agricola del territorio in generale".Il prefetto di Crotone Vincenzo Panico ha ricordato la lunga strada fatto per arrivare alla presentazione del bando, tappa non conclusiva ma fondamentale."E' un percorso iniziato 4 anni fa, ci sono state difficoltà. Ora il nostro impegno è irreversibile, senza ritorno alle logice del passato".Con il bando verranno selezionate 12 persone che accederanno ad un corso di formazione in mansioni qualificate del settore agricolo; sei di loro entreranno a far parte della cooperativa che restituirà il sapore della legalità ai terreni sequestrati.