Roma, (TMNews) - I cristiani dei Territori palestinesi si preparano per festeggiare il Natale, sebbene il clima non sia affatto sereno. Gli scontri tengono ancora banco e i bombardamenti a Gaza non fanno vivere con tranquillità le feste. Ma i fedeli non rinunciano di certo a quella che è considerata la festa più importante per i cristiani, e si sono riuniti nella chiesa latina di Gaza per un piccolo concerto organizzato durante il festival barocco."Anche con la guerra a Gaza ci prepariamo comunque a festeggiare il Natale, come ogni anno - dice Jaber, questo cristiano della Striscia - ma quest'anno l'atmosfera è di dolore e di tristezza per tutto il sangue versato"."Ho vissuto diverse guerre e dopo ognuna ho come l'impressione di ricominciare con una nuova vita, che Dio mi ha donato. Ma speriamo che quest'anno la situazione sia migliore", dice quest'altra fedele.Immagini: Afp