Napoli, (TMNews) - Il maestoso profilo di Palazzo Reale a Napoli costellato da finestre rotte e inestetismi. La segnalazione è arrivata direttamente da una turista che, con l'occhio attento di chi ammira per la prima volta la bellezza dell'edificio seicentesco gioiello di Piazza Plebiscito, ha subito notato e immortalato i segni dell'incuria. Sulla facciata che dà su Piazza Trieste e Trento si nota una fila quasi intera di finestre fatiscenti con vetri rotti o mancanti. La situazione migliora dal lato più in vista, quello che si affaccia su Piazza Plebiscito, ma anche qui si nota qualche vetro mancante e la presenza di motori per i condizionatori. Questi ultimi non solo sono antiestetici ma sono anche non in regola rispetto alla legge regionale che vieta l'installazione di apparecchi di condizionamento, caldaie tubazioni e quant'altro sulle facciate degli edifici nei centri storici. Sarebbero vietate anche le antenne che spuntano su uno dei terrazzi del teatro San Carlo.Della questione dovrebbe occuparsi la Soprintendenza per i Beni Architettonici ed il Paesaggio per Napoli e Provincia a cui spetta la gestione di Palazzo Reale e che, paradossalmente, ha la sede proprio nello storico edificio.