Napoli, (TMNews) - Saracinesche chiuse, sedie impilate e ombrelloni abbassati fuori dai bar. A Napoli i commercianti non mollano e tornano a protestare per la ztl della zona di Chiaia, nata fra polemiche che settimana dopo settimana si sono sempre più acuite. Per i commercianti è arrivato il momento della serrata e di un'assemblea permanente in cui decideranno le prossime mosse. "Non è una protesta, non abbiamo volantini, vogliamo solo richiamare l'attenzione su un problema che non riguarda più i ristoratori, come si sente dire, ma tutte le attività che stanno sulla zona di Chiaia e la cosa si sta allargando fuori dalla zona della Ztl. Tutte le attività produttive sono in sofferenza".Per i negozianti della zona, le limitazioni al traffico mettono in difficoltà un settore già provato dalla crisi. Allo studio proposte alternative da presentare alla giunta comunale.