Napoli (TMNews) - Il sole brilla sulle città guidate da sindaci virtuosi. E la "buona amministrazione" non solo non ha confini geografici ma nemmeno politici, tant'è che tra i premiati della IV edizione del premio Parthenope di Napoli che valorizza l'efficienza amministrativa, c'era anche il primo cittadino di Verona, Flavio Tosi che tuttavia - non senza suscitare qualche polemica - non ha ritirato personalmente il riconoscimento, delegando un suo assessore. C'era invece il sindaco di Torino, Piero Fassino."Per un secolo - ha detto - è stata una grande città industriale, manifatturiera, produttiva, una città fabbrica. Negli ultimi 10 anni ha conosciuto un grande cambiamento".Un premio speciale è andato, invece, alla città spagnola di Bilbao per "la straordinaria riconversione urbana degli ultimi anni". A ritirarlo, il sindaco vicario, Ibon Areso."E' un premio che mi riempie davvero di gioia - ha commentato - perché abbiamo nel nostro cuore non solo una trasformazione urbanistica ma anche l'obiettivo di vivere bene, perché Bilbao ora è a impatto zero".E la riuscita "rigenerazione" di Bilbao può fare da stimolo anche a realtà del Sud, come la stessa Napoli che sta affrontando la sua "rinascita" con impegno e iniziativa; ne è convinto il sindaco partenopeo, Luigi De Magistris."Si guarda a Napoli con grande interesse - ha dichiarato - non era l'atmosfera che vivevo un anno fa quando ero diventato sindaco. C'era grande inidifferenza nei confronti della nostra città oggi c'è un grande entusiasmo".