Napoli, (TMNews) - Due fabbricati iniziati negli anni Ottanta e mai completati, che sorgono sullo svincolo all'uscita della tangenziale del quartiere Arenella al Vomero, oggetto di dispute legali e da tempo candidati alla demolizione: l'eco-mostro dell'Arenella, così viene chiamato, viene demolito. A comunicarlo la giunta di Napoli guidata da Luigi de Magistris, che dichiara 'guerra' alle strutture abusive insieme alla magistratura. "Si prevede per il 2012 l'abbattimento di non meno di 100 unità abitative significative. Oggi è particolarmente significativo perchè inizia l'abbattimento di un ecomostro. Siamo attenti e vigili perchè non ci siano mai più speculazioni nella nostra città".Il procuratore aggiunto Aldo De Chiara guida il pool reati ambientali e si occupò del caso da pretore. "I proprietari hanno iniziato l'autodemolizione perchè hanno capito che ormai non era più tempo di perdere tempo, che le istituzioni fanno seriamente. E' una storia che risale al 1988, il sequestro fu deliberato dal pretore di Napoli".La demolizione rientra in un programma più ampio del Comune nei confronti di immobili sequestrati e piantonati dalla magistratura a difesa del territorio come bene comune.