Napoli (TMNews) - Falsi ciechi, finti malati con problemi psichiatrici: c'era ogni tipo di disturbo tra le patologie che hanno portato un gruppo di falsi invalidi di Napoli a percepire pensioni di invalidità e accompagnamento a cui non avevano diritto, per oltre un milione di euro. I carabinieri di Napoli hanno arrestato 32 persone, tutte residenti nel quartiere di Poggioreale, con l'accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato, contraffazione di pubblici sigilli e falso. Il capitano Federico Scarabello. "C'è l'enciclopedia medica: ci sono falsi ciechi, falsi invalidi a 360 gradi, per la maggior parte false patologie di natura psichiatrica".Si tratta di un gruppo organizzato, diverso da altri due sgominati nel corso del 2010 e del 2011. "Questa è la prosecuzione di un'attività iniziata nel 2009 e che finora ha portato all'arresto di oltre 200 persone e al sequestro di beni e valori per 5 milioni di euro". Le indagini della Procura continuano per scoprire eventuali complici.