Napoli, (TMNews) - Un'associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta e false comunicazioni che ha truffato centinaia di investitori. A scoprirla la Guardia di Finanza di Torre Annunziata grazie ad un'operazione che ha portato all'esecuzione di 7 misure di custodia cautelari. Sotto la lente delle fiamme gialle la società di navigazione "DimaioLines" di Torre del Greco, fallita nel 2010, e i suoi amministratori che per anni hanno proposto a centinaia di persone di investire nella società, facendo però intestare gli assegni alle loro persone fisiche. Questo permetteva loro di continuare ad intascare i soldi, nonostante il dissesto finanziario della società. Inoltre, i creditori, almeno 400 per un totale di 10 milioni di euro, non potranno neanche rifarsi grazie all'unico bene della società, la nave "Baia Sardinia", venduta in modo fittizio, anche mentre era ancora in uso per i collegamenti con la Sardegna e poi finita in un cantiere turco.