Il Cairo (TMNews) - Gioia per la condanna di Mubarak, ma anche rabbia per il fatto che all'ex rais è stato inflitto l'ergastolo e non, come chiedeva l'accusa, la pena di morte. Questi i sentimenti dei parenti delle vittime della rivoluzione di gennaio in Egitto, che si sono affollati fuori dall'aula del tribunale e che si sono anche scontrati con la polizia.