Mosca, (TMNews) - Un posto speciale dove divertirsi, imparando a vivere la quotidianità lasciandosi alle spalle la malattia: sorge vicino a Mosca il Sheredar Rehabilitation Center, il primo della Russia dedicato ai bambini che hanno avuto il cancro. Quando terminano le cure i ragazzi arrivano con i genitori e affrontano un programma di una settimana durante il quale imparano di nuovo a svagarsi e gli adulti a lasciare loro i giusti spazi dopo i mesi di malattia, trascorsi magari in ospedale."Lavoriamo allo stesso livello dei bambini e se hanno una particolare disabilità ce ne occupiamo. Se abbiamo successo possiamo costruire la fiducia del bambino e incoraggiarlo ad andare avanti. La stima e la fiducia in loro stessi e in quello che possono realizzare cambia moltissimo" dice Terry Dignan della Children's Rehabilitation Camps Association. Natalya è una mamma."In questo campo, il primo dove si sta con i bambini, tutto è stato concepito e pensato con cura: dal cibo alla sistemazione, i bambini non vengono trattati come malati" dice. Nonostante l'assistenza gratuita, non molti bambini si iscrivono."5-10mila bambini in Russia hanno bisogno di aiuto - spiega il fondatore Mikhail Bondarev - ma molti genitori non lo sanno oppure non capiscono il valore del programma. E anche se lo capiscono, sono spaventati o impauriti". Chi ha vissuto l'esperienza è di tutt'altro parere e sostiene che Centri di questo tipo dovrebbero essere aperti in tutto il Paese.