Napoli, (TMNews) - "Stamattina ci alziamo e c'è l'ennesima morte sul lavoro a Reggio Calabria, ancora una volta per un concerto. Queste non sono tanto mori bianche, sono omicidi: certe volte volontari, anche con il dolo diretto, in altri casi omicidi colposi, gravissimi". Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, commenta la morte dell'operaio nel crollo del palco di Reggio Calabria dove avrebbe dovuto esibirsi Laura Pausin. Un evento che riporta all'attenzione il tema delle morti sul lavoro, proprio in occasione della giornata che Napoli dedica alla sicurezza sul lavoro e alla prevenzione degli infortuni. Un appuntamento convocato come ogni anno dall'amministrazione comunale e dall'Osservatorio sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, sotto l'Alto patrocinio della Presidenza della Repubblica."Questo è frutto anche di politiche di deresponsabilizzazione, meno male che ci sono politici e amministrazioni sensibili e magistrati attenti, se penso alle ultime sentenze esemplari da questo punto di vista. Dobbiamo evitare che cali l'attenzione su questo dramma, che coinvolge italiani e stranieri". Gli infortuni sul lavoro in Campania sono più di mille ogni anno: un dato in calo costante, ma l'attenzione sul tema, dice il sindaco, deve restare alta.