Roma (TMNews) - Mario Monti insiste nel chiedere un "riconoscimento da parte della Ue" ai "compiti a casa" svolti dai Paesi, per evitare che "persistano come gravi ostacoli degli spread che sarebbero privi di riferimento rispetto all'andamento economico sosttostante".