Roma (Tmnews) - Il governo proporrà un disegno di legge costituzionale di riforma del titolo V della Costituzione. L'annuncio è stato dato in conferenza stampa dal premier Mario Monti al termine del consiglio dei ministri del 4 ottobre. Il premier parla dell'iniziativa governativa come risposta"all'uso opaco" dei fondi trasferiti ad alcune Regioni che "hanno creato un sistema inefficiente ed economicamente insostenibile"."Si tratta di una proposta di revisione della ripartizione delle competenze tra Stato e Regioni - ha detto Monti - al fine di assicurare un assetto razionale ed efficiente, con l'eliminazione di sovrapposizioni e duplicazioni burocratiche e chiameranno regioni ed enti locali a concorrere agli obiettivi di finanza pubblica, al consolidamento dei conti e al rispetto del pareggio di bilancio".