Roma, (TMNews) - La solidarietà prima di tutto. Il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha pranzato alla Comunità di Sant'Egidio, accompagnato dal ministro per la Cooperazione e fondatore della onlus Andrea Riccardi. Di fronte a una platea di oltre 200 persone, suoi commensali per un giorno, Monti ha dato la sua ricetta per uscire dalla crisi. "Tutti insieme dobbiamo costruire un paese unito che riconosca e metta al centro la dignità di tutti. La solidarietà deve far parte del progetto di salvataggio e di crescita del paese".Una giornata particolare per il premier, in un clima segnato dal dolore per il sisma in Emilia. "Noi rivolgiamo un pensiero carico di solidarietà umana, di responsabilità istituzionale, di incoraggiamento, di promessa che del resto è in corso già di essere mantenuta di vicinanza, di soccorso e di impulso da parte dello Stato". Monti assicura: nessuno sarà lasciato solo.