Rio de Janeiro, (TMNews) - Sorride sicuro ma non nasconde un pizzico di preoccupazione. A un anno dalla Coppa del Mondo Pelè riconosce che ci sono dei ritardi nei lavori per ospitare l'evento. "Siamo un po' preoccupati per gli stadi e le infrastrutture. Il Governo ha realizzato ora che ci sono dei problemi e ha aspettato troppo a intervenire, ci sono stati dei problemi con finanziamenti. Fortunatamente è tutto risolto e lentamente stiamo tornando alla normalità. Ora lavoriamo sodo e spero che si riesca a recuperare il tempo perduto e che tutti sia pronto per il prossimi Mondiali" ha detto O Rei."Abbiamo tre eventi importantissimi, iniziamo ora con la Confederation Cup, poi ci sono i Mondiali di Calcio e infine le Olimpiadi, è una occasione imperdibile per dimostrare che siamo un paese capace. La preoccupazione più grande è che siamo indietro nella costruzione di diverse opere. Con l'evento in sé non avremo problemi, ciò che mi preoccupa invece sono aeroporti, hotel e altre costruzioni che sono un po indietro rispetto ai tempi previsti", ha detto il brasiliano. Infine una previsione: le due nazionali migliori sono Germania e Spagna e Pelè già sogna una finale Brasile-Spagna.(immagini Afp)