Milano (TMNews) - Gucci apre le sfilate della settimana della moda milanese con una ventata di ottimismo fra colori vibranti e tagli che portano sulla passerella tutta la leggerezza degli anni 60.Giallo, verde, blu, rosso, ma anche bianco e nero: gli abiti del direttore creativo Frida Giannini sono una tavolozza senza sfumature che tradisce il rigore monocromatico solo per sfoggiare stampe floreali di grandi dimensioni o pitonate.Fra pantaloni larghi, sandali altissimi, tuniche chiuse con cintura, gonne corte e tubini con le maniche a sbuffo, va in scena una donna sofisticata dai toni accesi ma dai tagli lineari e netti.