Milano (TMNews) - Uno scooter sgomma sul marciapiede, poi un altro e un altro ancora, questa volta sulle strisce pedonali. Un motorino invece prende in contropiede la telecamera per non farsi registrare la targa. Non siamo a Napoli, ma in pieno centro a Milano: all'Arco della Pace i larghi marciapiedi dell'isola pedonale sono una strada alternativa per moto e scooter. Per non incorrere nell'occhio di sorveglianza della Ztl, e raggiungere prima il centro della movida, i ragazzi hanno trovato i loro trucchi.I cittadini sono esasperati dalle scorribande dei centauri e dal rumore. Contro gli scooter selvaggi hanno pensato a una soluzione che potrebbe servire: chiedono il pattugliamento della zona da parte di vigili che si muovono a piedi"Un presidio dei vigili per bloccare quelli che entrano in senso vietato per eludere le telecamere. Questo provvedimento può essere utile"A parlare è Franco Spirito, presidente dell'associazione "Pro Arco Sempione" che raccoglie le istanze dei cittadini della zona. La soluzione delle cosiddette pattuglie all'americana è all'attenzione del presidente della Zona 1 di Milano, fabio Arrigoni"Percorrendo avanti e indietro puo servire come meccanismo preventivo e può chiamare al rispetto delle regole le persone"Arrigoni ha dichiarato che questo provvedimento sarà proposto all'assessorato alla mobilità. Ora la palla passa al sindaco Pisapia.