Milano (TMNews) - Aggressioni, rapine, tentati omicidi a colpi di mannaia o di machete. La polizia di Milano ha compiuto un blitz contro le bande di latinos attive in città e nelle province limitrofe. Ventisei giovani, tra cui otto minorenni, sono finiti in manette. Nel mirino degli investigatori una serie di episodi violenti, tra i quali l'aggressione compiuta il 21 novembre dell'anno scorso in via Torino a Milano, dove un appartenente alla pandilla MS13 era stato aggredito con unamannaia dai membri della Neta. I video diffusi dalle forze dell'ordine, poi, documentano un violento pestaggio nella stazione della metropolitana di Cimiano nonché una rapina con rissa scoppiata su un convoglio della linea 3 della metropolitana, poi proseguita sul mezzanino della stazione di Crocetta, senza che nessun passante intervenisse.