Roma (TMNews) - Un lungo serpentone ha attraversato Roma in segno di protesta per le riforme promosse dal governo. E' il 'No Monti' Day, con migliaia e migliaia di persone che hanno sfilato da piazza della Repubblica fino a San Giovanni.Una manifestazione eterogenea, nella quale sono rappresentate numerose categorie professionali: dagli studenti agli insegnanti contro la riforma scolastica, dagli operai dell'Ilva di Taranto fino ai vigili del fuoco, e poi il Cobas, gli aderenti al Partito di Rifondazione Comunista, l'Usb. Per il comitato promotore circa 20mila manifestanti. Queste le ragioni di un vigile del fuoco: "Siamo in piazza perchè c'è un vero progetto di smantellamento del sistema di soccorso nel Paese e soprattutto siamo degli operatori obbligati ad andare in pensione a 62 anni, oggi".Tra gli esponenti di Rifondazione comunista anche l'ex presidente della Camera, Fausto Bertinotti, che critica la sinistra: "Abbiamo questo vasto schieramento di forze di centrodestra e di centrosinistra che sostengono Monti e la politica del centrosinistra è una politica emendativa del governo Monti".