Pamplona (Spagna) - Le protezioni si aprono e via: inizia la corsa più pazza (e pericolosa) del mondo. Anche quest'anno migliaia di persone si sono date appuntamento, a Pamplona per partecipare alla festa di San Firmino. Nove giorni di baldoria che ogni mattina si aprono con gli Encierros la famosa corsa dei tori per le strade della città spagnola.Tantissimi "mozos" si precipitano per 850 metri, inseguiti da sei tori da combattimento. Una follia che ogni anno provoca centinaia di feriti, più o meno gravi, ma che diventa sempre più popolare attraendo gente da tutto il mondo."E' adrenalina pura, eccitazione e gioia". "Senti la terra che trema, è incredibile pauroso ma divertente" dicono soddisfatti Blaine e David due turisti americani."E' stato molto emozionante, non l'avevo mai fatto, ma lo consiglio a tutti perchè è una cosa incredibile, unica" aggiunge un ragazzo di Malaga.Per cercare di limitare gli incidenti, gli organizzatori provano a tenere lontani dalla corsa gli ubriachi, ma è un'impresa quasi impossibile.(Immagini AFP)