Città del Messico (TMNews) - Ogni giorno passano per Piazza Garibaldi circa quattromila mariachi. Coi loro sombreros smisuratamente ampi riempiono la notte di Città del Messico. Un tradizione culturale antica e ancora vissuta, ma che è cresciuta sulla strada. Ora però entra nelle aule e diventa materia di studio, per garantire la sopravvivenza di questa musica popolare.Nella capitale dello stato centro americano è stata aperta la prima scuola per diventare mariachi. Tre anni di corso per ottenere il diploma. I primi cento allievi sono già al lavoro."Quello che cerchiamo di fare è prima di tutto di formare dei musicisti professionisti che poi potranno suonare la musica mariachi" spiega un professore.Qui infatti si impara la tecnica per riuscire a eseguire le sue serenate struggenti, e le musiche che scaldano le feste e i cuori. La scuola è aperta anche alle ragazze, per abbattere il tradizionale maschilismo di questi gruppi che vedono con ostilità la presenza femminile."Per me stare in questa scuola significa prepararmi ad ricevere dei meritati applausi" spiega questa studentessa.