Roma, (TMNews) - Studenti in protesta in Messico contro le elezioni presidenziali del primo luglio. La manifestazione, dal titolo "Io sono il numero 132", è scattata anche sui social network dove i giovani si sono dati appuntamento in seguito alle denunce di favoritismi da parte di varie emittenti televisive per il candidato del Partito rivoluzionario istituzionale, Enrique Pe a Nieto. Sono universitari, dicono di non sostenere alcun partito e a chi li governa chiedono una informazione di qualità, internet per tutti e la trasmissione del confronto politico fra i vari candidati. Tutti si identificano con il numero "132", perché 131 sono stati i loro colleghi dell'Università Ibero, che due settimane fa hanno risposto con un video alle dichiarazioni di Nieto, contestato dagli studenti, che aveva detto ai giornalisti che a fischiarlo non erano stati gli allievi, ma soggetti esterni, inviati a tale scopo dai suoi oppositori.