Città del Messico, (TMNews) - Dietro i pomodori che sta preparando Jorge Vallejo, per il suo ristorante di Città del Messico, c'è un'antica tradizione agricola che i contadini messicani stanno lentamente recuperando. I chinampa, detti anche giardini galleggianti, erano un sistema di coltivazione diffuso tra gli aztechi per sfruttare le aree lacustri della Valle del Messico, scomparso poi con l'arrivo degli spagnoli. Oggi grazie alla crescente richiesta da parte dei ristoranti più rinomatiquesta tradizione sta tornando in auge."Essendo i migliori prodotti - dice Jorge Vallejo - costano di più. Ma siamo disposti pagare di più per la qualità".E' chiaro che se la domanda da parte dei ristoranti più chic crescerà, coltivatori come Nicolas, la cui famiglia da generazioni coltiva questo chinampa, potranno continuare a vivere da questa attività."Non credo nell'uso di sostanze chimiche - racconta Nicolas - Tutta la mia produzione è naturale. In questo modo si ottiene la miglior qualità. I prodotti hanno un profumo migliore e più sapore".Le piante coltivate nei chinampa, infatti, beneficiano del fango fertile dei canali e non hanno bisogno di fertilizzanti. Una volta raccolti però questi prodotti devono essere immessi sul mercato. A questo ha pensato Ricardo Rodriguez quando ha messo un piedi una rete che collega i piccoli produttori con i grossisti."Quello che cerchiamo di fare è creare una domanda di mercato per questo tipo di progetti in modo che la gente del posto torni a lavorare la terra". (immagini AFP)