Salt Lake City, (TMNews) - Le medaglie olimpiche nascono qui, nella Bingham Canyon Mine, a sudovest di Salt Lake City, una delle più grandi miniere a cielo aperto del mondo. Il processo è lungo, complesso e affascinante. Il materiale scavato viene caricato su questi enormi camion da trasporto che pesano più di un jumbo jet e caricano oltre 300 tonnellate a ogni viaggio: Il minimo necessario per coniare una sola medaglia olimpica.Una volta estratto il materiale grezzo viene così avviato a una serie di lavorazioni che prevedono anche l'impiego di prodotti chimici sino a quando il tutto si riduce a uno stato semiliquido. A questo punto la lavorazione prevede il passaggio in fornaci ad altissima temperatura che fondono il concentrato sino a renderlo fluido per poi versarlo in sagome che una volta raffreddate raggiungono i 300 chili l'una. L'ultimo passaggio è il laminatoio dove i blocchi vengono trasformati in sottili fogli di rame. E saranno proprio questi a essere spediti a Londra per essere tagliati e pressati sotto il conio per essere finalmente trasformate nelle medaglie olimpiche, oltre 4.000 esemplari che verranno consegnati agli atleti dei Giochi olimpici e paralimpici di questa estate.