Firenze, (TMNews) - 57 blocchi di marmo bianco provenienti dalle cave di Carrara per costruire croce monumentale che lo scultore Mimmo Paladino ha realizzato in piazza Santa Croce a Firenze in occasione della kermesse dei beni culturali Florens che quest'anno si intitola "Cultura, qualità della vita".Il maestro ha eseguito personalmente sulle facce dei blocchi delle incisioni con elementi simbolici: volti, arti, cifre e lettere: tutti elementi che contraddistinguono il suo linguaggio figurativo. L'opera colossale di 80x50 metri è stata realizzata nella celebre piazza fiorentina, dove i blocchi sono stati adagiati per comporre la grande croce orizzontale.L'invaso della piazza è coperto con un tappeto di ciottoli bianchi dell'estensione di circa 4.000 metri quadrati: un candido manto di marmo che rifletterà la luce del sole e quella artificiale notturna trasformando piazza Santa Croce in uno specchio di spiritualità e arte.Paladino ha già affrontato in altre occasioni lo spazio pubblico con installazioni monumentali: tra queste, a Napoli in piazza Plebiscito nel 1995, quando realizzò la sua famosa Montagna di Sale.