Palermo, (TMNews) - Sacro e profano. Una enorme piantagione di marijuana composta da circa 600 arbusti coltivati in grandi vasi di plastica è stata scoperta proprio dietro alla Cattedrale di Palermo.La serra era stata realizzata in un immobile fatiscente nei pressi di vicolo Nuovo.La piantagione era distribuita per tutto il primo piano, costituito da cinque stanze ed in altre tre stanze del secondo piano, invece al terzo piano vi era un vero e proprio laboratorio d essicazione della sostanza stupefacente.Il "vivaio" illegale era dotato di un sofisticato sistema di irrigazione e di un modernissimo impianto di illuminazione artificiale costituito da numerose lampade alogene da 600 watt cadauno, inoltre vi erano trasformatori elettrici e impianti per il condizionamento dell'aria.La scoperta è stata preceduta da una telefonata anonima al 113 che segnalava la presenza di una piantagione di marijuana, gli agenti dopo accurati appostamenti hanno trovato la serra.