Roma (TMnews) - Mario Monti ha accettato di essere il capo di una coalizione centrista. Dopo i dubbi degli ultimi giorni e un lungo vertice riservato a Roma, il presidente del Consiglio uscente ha definitivamente sciolto le riserve in una conferenza stampa in Senato."Accetterò di incoraggiare lo sforzo congiunto di politica responsabile e società civile - ha detto Monti - nelle forme che saranno definite, accettando di essere designato capo della coalizione o dando mio impegno per il successo dell'operazione".La coalizione montiana presenterà una lista unica al Senato, mentre alla Camera ci saranno più simboli, scelta che avrebbe provocato il passo indietro di Corrado Passera. Per il centrodestra la decisione di Monti, nelle parole di Angelino Alfano, "nasconde l'alleanza con la sinistra", mentre il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, chiede al professore di chiarire il rapporto che vorrà avere con il suo partito.