Roma, (TMNews) - Decine di manichini "impiccati" posizionati su diversi ponti della città di Roma. È la scioccante protesta dei militanti del partito La Destra contro il presidente del Consiglio Mario Monti e la Banca Centrale europea per denunciare una crisi economica che, secondo i manifestanti, sta "suicidando gli italiani". Sul Ponte Cavour sono cinque i manichini che penzolano macabri a pochi metri dall'Ara Pacis. E i cartelli che portano appesi condannano l'atteggiamento del premier di fronte alla tragedia dei suicidi tra imprenditori e lavoratori che stanno colpendo molto l'opinione pubblica italiana. "Quanti morti dovranno esserci prima che questo governo se ne vada a casa?", denunciano i militanti del partito di Storace che, come è accaduto in Grecia, si fa portavoce del malcontento verso un esecutivo le cui ricette anticrisi sono ritenute inefficaci. La macabra manifestazione, comunque, è stata interrotta dalle forze dell'ordine e i manichini sono stati rimossi dalla polizia fluviale che pattuglia il Tevere, e dai carabinieri.