Palermo (TMNews) - Un candidato al consiglio comunale di Palermo a colloquio col boss. Il dialogo è stato registrato dai carabinieri del nucleo investigativo del capoluogo siciliano, durante un'operazione che ha portato all'arresto di 5 persone con l'accusa di associazione mafiosa finalizzata alle estorsioni.Vincenzo Ganci è candidato al consiglio comunale nella lista "Amo Palermo" del candidato sindaco Marianna Caronia. Nell'inchiesta è coinvolto anche il presidente del consiglio comunale di Misilmeri, indagato.Gli altri arrestati invece secondo gli inquirenti sono tutti vertici ed affiliati di Cosa nostra del mandamento mafioso del paese di Misilmeri, alle porte di Palermo.Dall'inchiesta risulta che il gruppo mafioso si sarebbe inserito soprattutto nel ciclo della raccolta di rifiuti.