Madrid (TMNews) - Il tema della spending review tiene banco non solo in Italia. A Madrid decine di migliaia di spagnoli sono scesi in piazza per dire no ai tagli alla spesa pubblica decisi dal governo Rajoy per fronteggiare la crisi."Siamo qui - spiega un manifestante - per difendere i diritti dei lavoratori del settore pubblico nel nostro Paese. E stiamo anche difendendo i diritti dei nostri colleghi europei. Non possiamo pagare per una crisi che non abbiamo creato noi".Tra le persone scese in piazza, poi, serpeggia anche una forte inquietudine complessiva. "La situazione è allarmante - perché ora abbiamo la sensazione che tocchi alla Spagna affrontare il martello del debito". "C'è paura del futuro - si chiede una donna -? Assolutamente, assolutamente. Io lavoro nella sanità e i servizi pubblici stanno collassando. Nell'immediato futuro tutto sarà privatizzato".Le manifestazioni del lavoratori statali spagnoli sono andate in scena in molte altre città, e in alcuni casi, come per i minatori del nord del Paese, si sono verificati scontri con le forze dell'ordine.(Immagini Afp)