Roma, (TMNews) - L'avventura comincia un po' per scherzo: il signor Lopez, immigrato originario del Nicaragua e fan accanito di Bruce Lee, iscrive suo figlio Jean di 8 anni a un corso di arti marziali. Trent'anni dopo, Jean diventa allenatore olimpico di taekwondo, portando suo fratello e sua sorella sul podio dei Giochi di Pechino. E ora l'attesa è tutta per le gare di Londra.Una famiglia intera, dunque, che si dedica corpo e anima al Taekwondo. Tre fratelli e una sorella, tutti allenati da Jean. Steven ha vinto una medaglia sia alle Olimpiadi del 2000 che del 2004. "Ho vinto un bronzo, mia sorella ha vinto un bronzo e l'altro mio fratello l'argento. Siamo molto orgogliosi. E andiamo a Londra determinati nel fare sempre meglio e nel vincere ancora una medaglia".C'è poi Diana, la sorellina più piccola. Anche lei campionessa in uno sport tutt'altro che femminile."Quando mi sento giù, o stanca, mi guardo intorno e vedo che tutti stanno dando il 100 per cento e devo sforzarmi nel fare altrettanto. E viceversa. Siamo di stimolo l'uno all'altro", dice.L'avventura di Londra è alle porte e per la trasferta formato famiglia dei Lopez è tutto pronto.Immagini: Afp